Ambiente

Il Rastrello Imprese di pulizia a Genova Savona ditte di manutenzione del verde a Genova disinfestazioni a Genova Ambiente

Ambiente

Autocompatattori in dotazione al Settore Ambiente

 

La Cooperativa Sociale Il Rastrello opera dal 1999 nella raccolta differenziata di carta, cartone e plastica.


Con circa 20 addetti e sei tra furgoni, compattatori e costipatori, esegue servizi esternalizzati da AMIU nell’area metropolitana di Genova e in alcuni Comuni limitrofi.


La raccolta avviene presso Enti Pubblici di vario ordine e titolo, oltre a scuole, ospedali, carceri, sedi e strutture di aziende di stato, grandi supermercati, ecc.


Vengono effettuati anche turni di notte di raccolta in zone della città di Genova particolarmente rilevanti dal punto di vista economico, turistico e commerciale (tra queste l’area del Centro e l’area Expo), oltre a quelle a maggior densità abitativa, compreso tutto il Ponente cittadino e la Val Polcevera.
Di recente è stato avviato un progetto pilota per un servizio porta a porta nella zona di Genova Sampierdarena finalizzato al ritiro della carta presso esercizi commerciali e studi professionali.

 

Per svolgere questi ed altri servizi il Settore Ambiente della Cooperativa Il Rastrello è in possesso di licenze ed autorizzazioni per la raccolta di qualunque altro materiale, oltre alla carta, compresi anche i materiali classificati come pericolosi.

 

In particolare le tipologie si riferiscono ad imballaggi di

 

  • carta, cartone, plastica (compresi gli imballaggi in plastica usati per contenere liquidi),
  • legno (scarti di legno e sughero, imballaggi in legno, rifiuti ligneo-cellulosici derivanti dalla manutenzione del verde ornamentale),
  • metallo (fusti, latte, vuoti lattine, materiali ferrosi e derivati dello stagno),
  • materiali compositi e misti, imballaggi in materia tessile.

Inoltre le licenze disponibili (sono quasi 500 i C.E.R. per trasporti in conto terzi e 22 in conto proprio concessi alla Cooperativa Il Rastrello) riguardano i rifiuti biodegradabili di cucine e mense, abbigliamento, i prodotti tessili (materiali compositi e derivati dalla lavorazione di fibre naturali, sintetiche o artificiali, oltre ad indumenti e capi d’abbigliamento), legno, plastica, rifiuti urbani non differenziati, rifiuti dei mercati, residui delle pulizie stradali.

Inoltre si dispone dell’autorizzazione al trasporto dei rifiuti solidi urbani ed assimilati o speciali non pericolosi e della frazione organica dei rifiuti solidi urbani.

Stampa  Segnala ad un amico